Cavalchiamo anche noi l’ondata green, quella dell’attenzione nei confronti della natura e del rispetto verso l’ambiente. E lo facciamo parlando di lavoro.

Cosa significa, oggi, cercare un lavoro o avere un lavoro green?

Il termine “Green Jobs” è stato ben declinato dall’UNEP (United Nations Environment Programme), agenzia delle Nazioni Unite che opera nel campo e che ha definito questo tipo di lavori nel modo seguente:

“Si definisce Lavoro Green  quell’ occupazione nei settori dell’agricoltura, del manifatturiero, nell’ambito della ricerca e sviluppo, dell’amministrazione e dei servizi che contribuisce in maniera incisiva a preservare o restaurare la qualità ambientale”.

 Ma qual è il senso pratico di questa definizione?

Un lavoro green è un lavoro in cui ci si impegna a salvaguardare la terra cercando di sostenere lo sviluppo umano senza pesare negativamente sull’ambiente circostante. Si tratta di trovare strategie per limitare il consumo di energia, di materie prime e di acqua. Ottenendo, di conseguenza, benefici come il contenimento dell’effetto serra e la riduzione della dipendenza dai combustibili fossili.

Perché sono in rapido aumento le richieste per questo tipo di occupazione sia da parte delle aziende che da parte dei futuri lavoratori?

lavoro verde

Perché c’è un costante interessamento e una crescente esigenza di preservare e migliorare le condizioni ambientali in cui viviamo e lavoriamo quotidianamente.

L’attenzione dei lavoratori verso la salvaguardia ambientale è cresciuta negli ultimi anni. Sono attenti a scegliere, dov’è possibile, impieghi che rispettano determinate procedure e che seguono il concetto della green economy che, come spiega bene l’Enciclopedia Treccani è: “una forma economica in cui gli investimenti pubblici e privati ​​mirano a ridurre le emissioni di carbonio e l’inquinamento, ad aumentare l’efficienza energetica e delle risorse, a evitare la perdita di biodiversità e conservare l’ecosistema”.

Le aziende, da parte loro, iniziano a impegnarsi attivamente nell’ambito della CRS Corporate Social Responsibility (link blog Orienta) che comprende, tra le altre responsabilità, anche l’attenzione all’ambiente, la riduzione del consumo di energia, l’utilizzo di fonti rinnovabili e la riduzione degli sprechi.

Quali sono, quindi, le professioni green più richieste?

Secondo il rapporto di GreenItaly 2017 l’Italia si sta sempre di più interessando alle nuove professioni green: dal 2011 a oggi 355 mila aziende hanno investito in tecnologie verdi, al fine di ridurre l’impatto ambientale e risparmiare energia.

Ecco di seguito le tipologie di lavoro green più richieste:

  • installatori di reti elettriche,
  • programmatori agricoli di filiera corta,
  • meccatronici green,
  • manovali esperti nell’utilizzo di calcestruzzi green,
  • installatori di impianti di condizionamento a basso impatto ambientale,
  • professionisti nell’architettura sostenibile,
  • geometri ambientali,
  • data scientist,
  • cloud architect

A queste figure molto tecniche che richiedono studi legati all’ingegneria o all’architettura, se ne aggiungono altre come:

  • Biotecnologo: produce (o ne studia le modalità di produzione) biocarburanti e sistemi di disinquinamento.
  • Ecoturismo: una versione green del tour operator, che promuove itinerari (anche agro-alimentari) lontani dalle mete convenzionali e nel rispetto della natura.
  • Paesaggista: figura professionale con il compito di tutelare e progettare il verde anche in città
  • Valutatore di impatto ambientale: figura professionale a metà fra l’ingegnere e il giurista che conosce le norme europee e internazionali per redigere valutazioni di natura tecnica su progetti urbani e aziendali.

Quale obiettivo si vuole raggiungere con la creazione di queste nuove professioni?

Sicuramente quello di creare una relazione stretta tra ambiente ed economia e iniziare a creare qualcosa di nuovo, dal punto di vista lavorativo, che sia in grado di colmare la mancanza di domanda e offerta in altri ambiti. Oltre che impegnarsi a fondo nell’innovazione tecnologica, nello sviluppo sostenibile, nell’efficienza energetica contribuendo, così, allo sviluppo e alla crescita occupazionale.

Unisciti a oltre 2.500 allievi che hanno frequentato i nostri corsi.

Diventa parte della Community di Oltre S.r.l., per rimanere sempre aggiornato sulle nostre novità.